Eretteo

L’Eretteo è un tempio in stile dorico e ionico che fa parte del complesso monumentale dell’Acropoli di Atene. Le Cariatidi sono il suo elemento più famoso.

L’Eretteo è un tempio a pianta asimmetrica, dovuta sia al terreno irregolare su cui sorge sia al fatto di doversi integrare con numerosi santuari, che si trova all’interno dell’Acropoli combinando insieme gli stili dorico e ionico.

La costruzione di questo edificio, destinato ad ospitare i rituali religiosi, iniziò nel 42o a. C., in piena guerra del Peloponneso, per essere terminata nel 406 a. C.. Nato con la vocazione di sostituire il vecchio tempio, il lato ad est dell’Eretteo era dedicato ad Atena Polia mentre la parte ovest era dedicata a Poseidone.

L’Eretteo ha forme delicate in netto contrasto con il vicino Partenone. L’ingresso, rivolto ad est, presenta 6 colonne in stile ionico.

Il tempio è insolito in quanto incorpora due portici, uno a nord-ovest che è sostenuto da alte colonne ioniche, e uno presso l’angolo sud-ovest che è sostenuto da 6 statue femminili alte circa 6 metri, le famose Cariatidi. E proprio le Cariatidi, con la loro forma sinuosa, che sembrano sostenere con disinvoltura il peso della trabeazione sulle loro teste, sono diventate la caratteristica principale dell’Eretteo. Queste figure femminili sono repliche esatte degli originali oggi custoditi nel museo dell’Acropoli.

Il tempio presenta un fregio continuo insolito che combina figure di marmo bianco con uno sfondo di marmo grigio scuro.

Il tempio dell’Eretteo ha subito importanti fasi di ricostruzione attraverso i secoli: è stato danneggiato prima in epoca classica da un grande incendio, poi nel VII secolo d. C. fu trasformato in basilica cristiana e infine durante l’Impero Ottomano fu convertito in un harem e ciò comportò la muratura del portico sul lato nord.

Dove dormire vicino Eretteo

Cerchi un Hotel vicino Eretteo? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili nei dintorni di Eretteo
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle